Design Notizie

Quanto costa un render per l’arredamento?

23 Gennaio 2019

Autore: Zuan Brunetti

Quanto costa un render per l’interior design?

Qual è il costo per la creazione di un render fotorealistico per il settore dell’arredamento?

Una domanda migliore è: quanto costa NON usare i render per il settore dell’arredamento?

Il rendering 3D è oggi uno degli strumenti più versatili per la produzione di immagini e video, per tutte le aziende che operano nel settore dell’arredamento. Studi di architettura, arredatori e designer d’arredo usano da tempo i render fotorealistici per dare vita ai propri progetti e mostrare le proprie idee al pubblico.

Si parla – attenzione – di rendering fotorealistico: perchè ormai è quasi impossibile distinguere un render da una foto vera e propria, soprattutto quando il render viene realizzato con la consulenza di un fotografo esperto, in grado di ricreare il comportamento della luce su ogni tipologia di superficie.

“Nel settore dell’arredamento e del design del prodotto, un render realizzato nel modo corretto permette di contenere i costi e diventa un potentissimo strumento di marketing e comunicazione.”

Render 3D per interior design: vantaggi per la progettazione

L’uso del rendering semplifica notevolmente la valutazione delle infinite opzioni che riguardano l’inserimento di un componente d’arredo in un determinato ambiente.

Cambiare colore, cambiare ambiente, visualizzare l’oggetto a 360°: il render permette di fare tutto questo in pochi istanti.

Vogliamo risparmiare sul render? Rimane solo l’opzione del servizio fotografico tradizionale: diventa quindi necessario produrre lo stesso oggetto in ogni possibile variante di colore e provare ognuna di queste in ogni set fotografico. Il tutto a fronte di un cospicuo dispendio di tempo, denaro ed energie. 

“Il rendering 3D permette di mostrare il prodotto che vendiamo prima che il prototipo sia pronto.”

Rendering per l’arredamento: vantaggi per la comunicazione

Altro utilizzo dei render in ambito di arredamento è per la comunicazione.

Capita spesso di dover promuovere un prodotto – o di doverlo presentare a possibili investitori – e di non avere ancora il materiale o il budget per un servizio fotografico. Il rendering 3D permette di mostrare il prodotto che vendiamo prima che il prototipo sia pronto: può essere usato nei cataloghi, nell’advertising online e in qualsiasi supporto per la comunicazione.

Il render permette inoltre di mostrare il prodotto nella location che vogliamo: diventa più facile per il cliente creare un’ambientazione ad hoc per il prodotto unica e diversa, progettata su misura del prodotto e del target.

Se non sviluppiamo i rendering del nostro prodotto, dovremo necessariamente aspettare che quest’ultimo sia pronto e rifinito in ogni dettaglio. Dovremo sopportare costi di trasporto, allestimento e logistica, e dovremo mettere in conto tutti i piccoli contrattempi che derivano dal lavorare con un prototipo.

“Un render realizzato nel modo corretto permette di contenere i costi e diventa un potentissimo strumento di marketing e comunicazione.”

Perchè conviene investire nel rendering

Torniamo alla domanda iniziale: quanto costa un render per l’arredamento?

La risposta è: dipende da moltissimi fattori. Ma possiamo star certi che commercializzare uno o più prodotti per l’arredamento senza usare i render costano sicuramente di più, in termini di denaro e di tempo.

Nel settore dell’arredamento e del design del prodotto, un render realizzato nel modo corretto permette di contenere i costi e diventa un potentissimo strumento di marketing e comunicazione.Hai bisogno di un preventivo per un render?Per avere informazioni sul prezzo di un tuo progetto o idea, scrivici a info@bluemotion.it, oppure mandaci un messaggio attraverso la pagina dedicata senza impegno!

Ti risponderemo al più presto!

Dal blog

Incontriamoci. Lavoriamo insieme.
Stupiamo il mondo.

Contattaci