Design Notizie

Perchè usare la realtà virtuale nella tua strategia di marketing

16 Novembre 2018

Autore: Zuan Brunetti

“La tecnologia VR sollecita direttamente le tre parti del cervello umano responsabili della percezione dell’ambiente.”

Il marketing del futuro comincia con la realtà virtuale

Quando si parla di marketing, la realtà virtuale (o VR) collega il tuo brand e il tuo pubblico a un livello completamente nuovo, e probabilmente sarà uno dei principali strumenti di comunicazione d’impresa del futuro.

La realtà virtuale è nata nel mondo dei videogiochi ma si è rapidamente diffusa nei più svariati settori, dall’immobiliare al mondo medico al marketing.

Il successo del VR si deve principalmente a tre motivi:

  • è affascinante: studi recenti mostrano che chi usa gli smartphone vorrebbe usare un’applicazione VR da usare mentre fanno acquisti, per valutare i prodotti prima di acquistarli.
  • è memorabile: le animazioni VR immergono l’utente in scenari unici e mai visti prima, evocando emozioni forti.
  • è nuovo: come ogni tecnologia nuova e inesplorata, la VR suscita interesse delle aziende e dei privati

Un brand che fa uso di tecnologie VR nella propria campagna di marketing viene percepito come brand moderno, orientato al futuro: un brand con cui il pubblico è orgoglioso di essere associato.

VR e l’engagement con il cliente

Perché è di questo che si parla quando si parla di comunicazione: come si stabilisce un legame con il cliente? Come si fa arrivare un messaggio commerciale ad un gruppo di persone definito?

Per quanto riguarda la realtà virtuale, risulta interessante lo studio compiuto dalla piattaforma MarketingProfs, secondo il quale circa il 60% dei consumatori è favorevole ad essere “associato” ad aziende che usano la realtà virtuale e ad acquistare i prodotti/servizi di queste aziende.

“Fare comunicazione d’impresa tramite realtà virtuale permette al brand di connettersi con il pubblico a un livello inedito.”

Lo stesso studio evidenzia anche come fare comunicazione d’impresa tramite realtà virtuale permetta al brand di connettersi con il pubblico a un livello inedito. La tecnologia VR sollecita direttamente le tre parti del cervello umano responsabili della percezione dell’ambiente: la neocorteccia (con funzioni di apprendimento, linguaggio e memoria), il sistema limbico (gestione delle emozioni) e il cervello rettile (istinti primitivi).

Potendo usufruire di una simulazione che si inserisca nella strategia di marketing, la tecnologia VR diventa uno dei più potenti strumenti di engagement a disposizione delle aziende.

Cosa possiamo aspettarci dal marketing tramite realtà virtuale?

Siamo ancora lontani dal giorno in cui ci sarà un visore VR in ogni casa, ma possiamo star certi che la realtà virtuale sia qui per restare. Sono molte le attrattive per i consumatori, molti i vantaggi per le aziende, molte le applicazioni possibili in tutti i settori.

Nei prossimi anni possiamo aspettarci esperienze sempre più immersive e coinvolgenti (che potrebbero includere i sensi del tatto e dell’olfatto) e svariate applicazioni per l’acquisto online e il marketing: aziende come IKEA e Alibaba hanno già adottato la realtà virtuale per la creazione di negozi virtuali.

Vuoi maggiori informazioni sulla realtà virtuale per il marketing?

Per avere informazioni sul prezzo di un tuo progetto o idea, scrivici a info@bluemotion.it, oppure mandaci un messaggio attraverso la pagina dedicata senza impegno

Ti risponderemo al più presto!

Dal blog

Incontriamoci. Lavoriamo insieme.
Stupiamo il mondo.

Contattaci