Che cos’è la motion graphic?

Motion graphic. O in italiano: grafica in movimento.

Possiamo definire motion graphic tutte le immagini statiche inserite in un contesto multimediale. Di conseguenza, per ogni scenario che presenta un elemento grafico in movimento si può parlare di motion graphic.

Facciamo un passo indietro: ogni giorno nel web vengono condivisi più di 27 milioni di contenuti. In questo contesto, ogni brand ha bisogno di distinguersi, in particolare nei confronti dei propri competitor.

La motion graphic è l’esempio lampante di come la comunicazione visiva si stia spostando sempre di più sulla creazione di contenuti multimediali. Ma se l’obiettivo è distinguersi, la sola tecnologia non è sufficiente: è necessario trovare continuamente idee originali e innovative per fare interagire tra loro componenti video, immagini, animazioni, audio e disegni.

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “Vimeo framework” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.

Buone ragioni per usare la motion graphic nella comunicazione d’impresa

  • È efficace: le elaborazioni in motion graphic sono schematiche ed essenziali, limitano al minimo fronzoli e orpelli estetici in favore della massima efficacia. Questo permette di comunicare concetti complessi in modo facile, anche grazie all’uso di voice-over e contributi audio, e di focalizzare l’attenzione del pubblico sui concetti più importanti.

 

  • È coinvolgente: nel contesto di una strategia di comunicazione visuale efficace, la motion graphic permette di dare una risposta chiara a una precisa esigenza del target di riferimento, diventando un ottimo strumento per il coinvolgimento del pubblico.

 

  • È economica: proprio grazie alla sua essenzialità, la motion graphic è relativamente poco costosa, soprattutto in confronto con tecnologie come animazioni e video 3D.

 

  • È versatile: la motion graphic può essere usata con risultati eccellenti per la promozione di nuovi servizi e nuove tecnologie, per illustrare il funzionamento di nuovi prodotti per presentazioni aziendali; permette di creare infografiche animate e di rendere semplici e fruibili informazioni tecniche. La motion graphic può inoltre essere usata in siti web, social network e nella maggior parte dei canali del web, si adatta al formato televisivo e a tutti i formati che supportano i video.

 

  • Il punto di forza della motion graphics è la capacità di sfruttare il linguaggio delle immagini e delle simbologie che permettono una comprensione più semplice ed immediata degli argomenti trattati. Si presenta come uno strumento ideale per comunicare idee, prodotti e servizi innovativi, oltre che un valido supporto per programmi di formazione online o in aula.

Come creare una motion graphic d’effetto

Realizzare una motion graphic d’effetto richiede diverse competenze tecniche, dalla grafica alla scrittura creativa. 

Scrivere una sceneggiatura che racconti una storia

Ogni progetto in motion graphic Inizia con la stesura di una storia in forma di  sceneggiatura. Anche qualora la grafica animata sia di breve durata (solitamente mai sotto i 30 secondi) è comunque necessario stabilire una struttura di base sulla quale organizzare la produzione.

La struttura di base, a sua volta, comincia da queste domande:

  • chi è l’utente che voglio raggiungere?
  • qual è l’obiettivo del messaggio?
  • quali emozioni voglio suscitare?

Durante la stesura della sceneggiatura è anche importante decidere come comunicare le varie parti della storia. Di seguito alcuni esempi:

  • testo in movimento: lo storytelling di solo testo viene usato soprattutto in contesti in cui non si può contare sul sonoro (es. video proiettato presso lo stand di una fiera);
  • voce fuori campo: il voice-over deve accompagnare l’animazione del video, senza ripetere le stesse informazioni ma operando in sinergia con quest’ultimo;
  • puro visual: con il giusto approccio, la motion graphic può essere emozionale ed efficace anche senza testo.

Abbinare sceneggiatura e storyboard

Una volta redatta la sceneggiatura è possibile svilupparla visualizzarla nello storyboard, ovvero attraverso dei bozzetti di immagini in sequenza: in questa fase tutti i professionisti coinvolti – e il committente del video – possono dare il proprio contributo in termini di creatività e conoscenze tecniche.

Animare i disegni finali

Nella fase di animazione si definiscono delle risposte precise ad alcune domande essenziali a determinare l’identità e l’efficacia del video:

  • che stile avrà l’ animazione?
  • quale sarà il ritmo della narrazione? Un video troppo veloce rischia di non porre la giusta attenzione sui vari concetti da comunicare, mentre un video troppo lento potrebbe far calare l’attenzione dell’utente. 
  • quale sarà il sottofondo musicale? E gli effetti sonori? Il sonoro del video deve lavorare in sinergia con la motion graphic, in modo da sottolineare gli aspetti salienti e mantenere viva l’attenzione del pubblico in ogni momento.
Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “Vimeo framework” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.

Un’opzione da tenere in considerazione

Oggi la comunicazione visuale è uno degli elementi essenziali di ogni progetto di digital marketing – forse il più importante in assoluto. In una società sempre più veloce, è sempre più difficile intercettare l’attenzione – e i desideri – delle persone, e più ancora comunicare un messaggio nell’arco di pochi secondi.

Ma uno strumento come la motion graphic permette di farlo. Per tutte le imprese che fanno della comunicazione visuale un proprio punto di forza, la motion graphic è quindi uno strumento da considerare: permette di ottenere ottimi risultati, si adatta agli utilizzi e ai contesti più svariati e consente di sfruttare al meglio il budget a disposizione.

Per maggiori informazioni sui progetti in motion graphic di Bluemotion guarda i case studies su Zhermack, LaboNaturalea, Che trovi qui sotto!

Vuoi sapere come usare la motion graphic per la tua comunicazione aziendale?

Per avere informazioni sul prezzo di un tuo progetto o idea, scrivici a info@bluemotion.it, oppure mandaci un messaggio attraverso la pagina dedicata senza impegno!

Ti risponderemo al più presto!