Quando il 3D rendering incontra il digital marketing

3D rendering e marketing digitale: un connubio destinato a diventare sempre più stretto.

Sei un imprenditore che fa uso di strategie di marketing digitale? Buon per te: significa che la tua azienda è proiettata verso al futuro anche per quanto riguarda gli strumenti di comunicazione.

Per lo stesso motivo, significa che presto vorrai cominciare a servirti di 3D rendering.

Il 3D rendering è rapidamente diventato uno dei principali strumenti di comunicazione visiva al servizio del marketing digitale – soprattutto in alcuni mercati. L’uso del rendering permette infatti di creare un varietà illimitata di immagini: l’unico limite è l’immaginazione – e non è solo un modo di dire.

È possibile mostrare oggetti che non esistono – o non sono ancora stati prototipati – in scenari che non esistono, senza che sia necessario investire tempo e denaro nell’allestimento dello shooting fotografico, il tutto con un livello di dettaglio fotorealistico.

E non parliamo solo di immagini “riempitive”, ma di immagini che funzionano in ottica di marketing: attivano i processi mentali che accompagnano l’utente ad accogliere la call to action e a compiere l’azione desiderata, sia essa la compilazione di un form o il clic sul pulsante “acquista”.

Di seguito ti proponiamo alcuni esempi specifici di come il 3D rendering può determinare il successo di una strategia di digital marketing.

Immagini 3D per e-commerce

Durante lo shopping online, gli utenti sono più portati ad acquistare se possono esaminare almeno tre immagini del prodotto: più immagini ci sono e maggiore è la possibilità di attirare l’attenzione degli utenti.

Pensiamo, ad esempio, alle immagini per prodotti di design: il 3D rendering permette di mostrare l’oggetto nel contesto più adeguato, ricreando luci, materiali e accessori che lo valorizzano al meglio. Nel contempo, i render del singolo oggetto mettono in evidenza dettagli e particolarità, senza distrazioni.

E non dimentichiamo l’animazione!

Animazioni 3D, immagini a 360° e scenari tridimensionali danno all’utente la possibilità di “ruotare” l’immagine del prodotto, esaminandola da ogni punto di vista, e zoomare sul singolo dettaglio. Migliorando l’esperienza dell’utente, aumenta la possibilità che quest’ultimo proceda all’acquisto.

"Migliorando l’esperienza dell’utente, aumenta la possibilità che quest’ultimo proceda all’acquisto."

Rendering 3D per il posizionamento nei motori di ricerca

Essere presenti – e ben posizionati – nei motori di ricerca significa pubblicare contenuti rilevanti e di qualità. Questo vale anche per i contenuti visivi: un’immagine di qualità attira traffico nelle pagine del sito e, di conseguenza, ne migliora il posizionamento.

Immagine che Google debba decidere chi mettere nelle prime posizioni delle ricerche: chi sceglierà? Un sito web che utilizzi le solite, trite immagini da repertorio o un sito web con render 3D originali e di qualità?

Ricordiamoci che ogni immagine va pubblicata con tutti gli accorgimenti: assicuriamoci che il nostro consulente per la SEO (Search Engine Optimization) si curi di compilare i campi “Alt”, “Title” e “Description”, in modo da ottimizzare l’efficacia delle immagini.

"I social network, ad oggi, sono dominati dalle immagini."

Alla conquista dei social media

I social network sono uno strumento potente: permettono di raggiungere un’enorme varietà di pubblico e possono essere usate con successo per il lancio di nuovi prodotti, per campagne di posizionamento del brand, per aumentare il traffico di un sito e-commerce e molto altro.

E i social network, ad oggi, sono dominati dalle immagini. Il rendering 3D permette di creare contenuti ad alto impatto emozionale per ogni tipologia di campagna e per ogni piattaforma.

Abbiamo deciso di pubblicizzare il nostro brand su Facebook? Stupiamo il pubblico con un’immagine panoramica a 360°.

Vogliamo usare Pinterest per diffondere il nostro prodotto? Una serie di render 3D fotorealistici ci farà stare un passo avanti ai competitor.

Se invece la nostra strategia di digital marketing prevede la presenza del nostro brand su Youtube, un’animazione 3D di impatto può avere la stessa efficacia di una rete commerciale.

Render 3D per l’email marketing

Tra i vari strumenti di marketing digitale, le newsletter sono tra i più “antichi”: eppure, vanno ancora forte, soprattutto quando vengono attivate in sinergia con sito web e social media marketing.

Anche in questo caso, le immagini sono essenziali: una mail efficace usa testo e immagini per attirare e mantenere l’attenzione dell’utente. L’uso del rendering 3D può aumentare notevolmente la percentuale di conversione della mail, facendo la differenza tra una strategia di email marketing fallimentare e una vincente.

A conti fatti...

L’arrivo e la diffusione del rendering 3D costituisce un punto di svolta per il digital marketing. Permette di pianificare strategie di comunicazione prima impensabili e di ridurre sensibilmente i costi delle campagne “tradizionali”.

In particolare, la possibilità di mostrare un prodotto prima che sia prototipato apre per le aziende una varietà di nuove strade da percorrere – anche in termini di modelli di business.

Ecco perchè, per ogni azienda che vuole puntare al marketing digitale, i render 3D saranno la naturale evoluzione.

Vuoi maggiori informazioni sul 3D rendering?

Per avere informazioni sul prezzo di un tuo progetto o idea, scrivici a info@bluemotion.it, oppure mandaci un messaggio attraverso la pagina dedicata senza impegno!

Ti risponderemo al più presto!